La scorsa settimana abbiamo pubblicato la prima parte dell’intervista realizzata da Marco Cevoli alla collega Martina Lunardelli, bionda interprete e traduttrice di Pordenone che ha recentemente scelto di puntare sul video la sua attività di promozione e personal branding. Nella seconda parte dell’intervista, che pubblichiamo oggi, Martina ci racconta nel dettaglio il processo di produzione del video, girato da una casa di produzione professionale, e la ricaduta che al momento ha avuto sulle sue attività di marketing.

Buona lettura!

Perché hai scelto di far realizzare il video da una casa di produzione professionale?

Questa scelta mi è parsa la più normale da prendere. Così come mi aspetto che un cliente venga da me per servizi di interpretariato professionali, così io mi rivolgo a professionisti che siano in grado di garantirmi serietà e un risultato impeccabile e curato, in modo che questo risultato rispecchi anche l’accuratezza che metto io nel mio lavoro.

Com’è stata la registrazione? Quanto tempo è durata? Ti sei trovata a tuo agio davanti alla telecamera?

È stato un vero spasso! Mi sono divertita come una bambina al parco giochi (nel mio caso dovrei dire come su una tavola da surf). Ho preparato lo script qualche giorno prima delle registrazioni. Il giorno fatidico i ragazzi sono arrivati nel mio studio e hanno allestito la reception, trasformandola in un vero e proprio set cinematografico. Poi sono iniziate le riprese, che ci hanno impegnati una mattinata intera. Abbiamo registrato più scene, da più angolature, per poter scegliere, in fase di post produzione, quello che più piaceva a me e che potevo plasmare in base alle mie esigenze. La telecamera non mi crea particolari angosce, anzi. Fin da piccola ho recitato in spettacolini locali e stare al centro dell’attenzione è sempre stato un divertimento. Ho anche presentato concerti per anni, microfono alla mano e, cosa più importante, ovviamente, il mio lavoro di interprete ha rafforzato le mie abilità oratorie in pubblico. Comunque faceva un caldo infame, e la troupe è stata così gentile da sventolarmi con un ventaglio di tanto in tanto, come se fossi una vera star!

Il video è disponibile online da poche settimane. Quali commenti hai ricevuto finora? Quali sono i primi risultati? Ne sei soddisfatta?

Finora sono soddisfatta del riscontro, anche se a dire il vero devo ancora darmi da fare sul serio per diffonderlo a macchia d’olio. Ho ricevuto molti commenti positivi da colleghi, amici e conoscenti, e anche da persone e potenziali clienti che osservo da qualche tempo. Ovviamente a tutti fa piacere un messaggio Whatsapp da parte di un collega, ma quel che è più importante è riuscire ad arrivare al cliente. Insomma, ho intrapreso i primi passi con entusiasmo, che raramente mi manca, ora mi sto impegnando a fondo per raccogliere i frutti.

Come pensi di muoverti adesso? Dove vuoi arrivare? In che modo hai in mente di sfruttare questi contenuti?

Lo dicevo prima, non mi piace annoiarmi, quindi ho già in serbo qualche asso nella manica per il futuro. Per scaramanzia non mi sbilancio, ma se tutto va come deve andare molto presto vedrete i risultati. Dove voglio arrivare? Come molti professionisti, anche io vorrei raggiungere più clienti e rafforzare il mio brand e la mia presenza online. Credo molto in quello che sto facendo e sono convinta che con il giusto impegno arriverò dove voglio arrivare. A parte la “novità” su cui sto lavorando, utilizzerò il video su vari canali, innanzi tutto sul mio YouTube professionale, sui social e, grazie a un apposito codice QR, posso sempre rimandare al video dal materiale promozionale cartaceo, come i biglietti da visita e la brochure. E poi, chissà, magari mi vedrete pure in TV! 😀

Grazie mille, Martina, per la tua testimonianza, che servirà senz’altro d’esempio per tanti colleghi. A questo punto, postiamo di seguito il tuo bel video e arrivederci in TV!

 

 

(Visited 112 times, 1 visits today)

Pin It on Pinterest

Share This

Socializzaci!

Condividi questo post con chi ti vuole bene.